A Recife tra carne do sol, agnello e Costa Rica

recifeL’appuntamento è per il 20 giugno, la partita è Italia-Costa Rica. Si gioca a Recife, capitale dello Stato del Pernambuco, città che con un piccolo eccesso di autostima si è definita “la Venezia del Brasile”. I ponti e i fiumi ci sono e un pizzico di storia si legge tra le vie della metropoli, che in effetti è la più antica capitale tra quelle di tutti gli stati brasiliani (stiamo parlando evidentemente di una repubblica federale sul modello statunitense). La spiaggia cittadina si chiama Boa Viagem e durante la Confederations Cup l’anno scorso spaventò le famiglie degli azzurri per la presenza di squali. La spiaggia più bella del litorale pernambucano è Porto de Galinhas, a 60 km dalla città. Da vedere anche la città storica di Olinda, patrimonio dell’umanità.
Due note turistiche sono d’obbligo per chi andrà a vedere Italia-Costa Rica all’Arena Permambuco (attenzione, lo stadio è lontanissimo dal centro storico, bisogna muoversi con largo anticipo), ma per mettere le forchette a centrocampo serve qualche indirizzo sicuro. Siamo qui apposta.

PORTAL DA CARNE DO SOL
Rua pacifico da Luz 104 – zona Cordeiro
Il piatto mondiale è una novità dello chef: la patata ripiena di carne do sol e salsiccia. E’ uno degli antipasti, così come la carne do sol saltata con cipolla e servita con patatine fritte. Il piatto principale può essere ancora a base di carne do sol oppure controfiletto, per restare in genere carne. A proposito: la carne do sol è un taglio di carne bovina o equina che viene tagliata, salata, appesa e lasciata seccare dalle 72 alle 96 ore in un luogo coperto e ventilato portando così il suo stato alla disidratazione. E’ un prodotto tipico del Nordest del Brasile.

SPETTUS
Avenida Engenheiro Domingos Ferreira, 1500 – zona Boa Viagem
Avenida Agamenon Magalhães, 2132 – zona Derby
Una vera e propria istituzione a Recife con i suoi 50 anni di storia. Il fondatore Juliao Konrad è arrivato mezzo secolo fa dal sud del Brasile ed è ancora pienamente in sella. La sua griglia spara fuori carni nazionali, ma anche argentine e uruguayane bovine e ovine. Molto interessanti i tagli di agnello. Si può fare anche la rotazione di crostacei e frutti di mare, aragosta compresa. Nel prezzo (fisso) del menù di carne è incluso anche un ricchissimo buffet a base di insalate e specialità giapponesi. Il dessert (ipercalorico) che caratterizza il locale è composto con fragole, purè di frutta mista, panna montata, meringa e crema inglese.

LEITE
Praça Joaquim Nabuco, 147 – zona Santo Antônio
Il più antico ristorante della città e uno dei più antichi del Paese, aperto addirittura nel 1882. Molto frequentato dalla “Recife bene”, intellettuali e Vip, ha voti altissimi nelle guide. La specialità è il baccalà, servito in 12 maniere diverse. Ma c’è soprattutto il “baccalà alla Manoel Leite” cucinato al forno con patate glassate, anelli di cipolla, uovo sodo e olive nere, il tutto condito con olio di oliva aromatizzato all’aglio. Come antipasto, da provare le uova di sardina o l’antipasto della casa, banana e formaggio fritti.

PORTO FERREIRO
Avenida Rui Barbosa, 458 – zona Graças
Si può partire con una porzione di “pasteis” (pasta croccante a forma di ventaglio) che arrivano in tre gusti: carne-olive, baccalà e formaggio. Come piatto principale il “sirigado a prima donna”, un pesce locale cotto alla brace, gratinato e servito con riso e gamberi. In alternativa, baccalà cotto alla brace e accompagnato da verdure saltate. Interessante il dolce: un rollè coperto da purè di frutta e servito con gelato alla crema. Ricca cantina, soprattutto di vini portoghesi.

PRAçA DA PICANHA
Rua Marechal Deodoro, 50 – zona Encruzilhada
Si viene accolti con una crocchetta ripiena di carne o di pollo, poi si passa al buffet per insalate oppure altri assaggini come fagioli verdi e altri piatti. Il “rodizio” è la caratteristica principale del ristorante, che poi è la maniera di mangiare brasiliana che conosciamo in Italia: i camerieri passano con tutti i tagli possibili di carne fino a sazietà. Come dolce da segnalare la “torta negona”, al cioccolato.

PONTEIO
Avenida Visconte de Jequitinhonha, 138 – zona Boa Viagem
Si è da poco trasferito in un nuovo locale veramente bello, progettato dall’architetto Mauro Bernardes. La clientela viene divisa in quattro sale e si parte con un rodizio di 24 tagli diversi di carne. Si può accompagnare tutto con l’insalata del buffet, il mercoledì e il sabato c’è anche la feijoada, il famoso stufato brasiliano di fagioli neri con carne di maiale. La cantina presenta vini soprattutto argentini, si può chiudere con dolci fatti in casa.

CASA GIULIANO
Avenida Eng Domingos Ferreira, 3972 – zona Boa Viagem
Per chi ha nostalgia della cucina italiana, qui si può trovare qualcosa che assomiglia alle nostre tavole. Il locale assomiglia a un castello ed è molto gradito alla popolazione locale sia per quello che si mangia che per la location. Bisogna sempre tenere presente – ma vale per tutti i Paesi stranieri – la cucina italiana è adattata al gusto locale e che accanto ai nostri piatti tipici ci sono anche piatti brasiliani.

BOI PRETO
Avenida Boa Viagem, 97 – zona Boa Viagem
Grande ristorante affacciato esattamente sul lungomare, architettura moderna, servizio puntuale, tipico posto dove abbuffarsi non è reato. Sul gigantesco tavolo del buffet ci sono contorni di tutti i tipi ma anche aragoste, gamberi e ogni tipo di salumi. Si mangia carne a volontà secondo la tradizione brasiliana. Sui tavoli c’è una specie di semaforo, finché il cliente lo lascia verde i camerieri continuano a portare tagli di carne. Si fermano solo con il rosso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *