Regali di Natal: aragosta, fejoada e Italia-Uruguay

FBL-WC2014-NATAL-FEATURENatal è la capitale dello Stato di Rio Grande do Norte. Stato molto povero ma anche meraviglioso dal punto di vista naturalistico. Natal è una capitale abbastanza piccola, diversissima da metropoli come Rio e San Paolo. Una città ancora a misura d’uomo nella quale persino le spiagge cittadine sono abbastanza frequentabili. La Praia do Forte, che si trova vicino ai resti di una fortificazione costruita dagli olandesi, è molto ampia e totalmente libera. Discreta anche la Praia dos Artistas. Basta però uscire di 5 chilometri dalla città passando per la Via Costeira e si arriva alla spiaggia di Ponta Negra che ha un suo perché. Il trionfo della bellezza naturale però si trova a pochi chilometri dalla città dove si trova la riserva naturale di Praia de Pipa. Un’estensione immensa in cui una vegetazione tropicale si alterna con spiagge di sabbia bianca e scogliere a strapiombo sul mare. L’Italia gioca a Natal la terza partita del girone, quella contro l’Uruguay. Occasione d’oro per andare a scoprire una zona veramente interessante dal punto di vista turistico e per assaggiare qualcosa di buono. Quella di Natal è una cucina tendenzialmente povera che però raccoglie moltissime influenze e finisce per diventare incredibilmente ricca. Ecco una piccola mappa dei posti dove andare.

BAR DA SANDRA E IVANIZE
Rua Francisco Ivo, senza numero – Mercado da Redinha, boxe 13 – zona Redinha Ivanize
Januario Barbosa, la proprietaria di questo bar-trattoria, ha 66 anni ma non ha intenzione di mollare. Ogni mattina alle 7 va al mercato e comincia a preparare le colazioni a base di tapioca (una specie di pane arabo un po’ spugnoso ma molto saporito). Poi con l’aiuto della figlia inizia a preparare i pesci da friggere per il pranzo. Altre possibilità sono gli spiedini di pesce, la carne do sol (carne bovina o equina seccata al sole e salata) servita con macaxeira (tubero della mandioca) fritta, oppure gamberi aglio e olio con patate fritte. Si mangia semplice ma ci si sfama a un prezzo molto accessibile.

BAR DO PERNAMBUCO
Canto do Mangue, senza numero – Praça do Pôr do Sol – zona Rocas
Sembra di tornare indietro nel tempo sedendosi ai tavoli di questo bar-trattoria dove gli uomini del posto giocano a dadi e guardano le rive del fiume Potengi. In effetti il proprietario Edson Ferreira Machado ha 86 anni e più o meno da mezzo secolo prepara le stesse cose. Tutti prendono la ginga fritta (una variante della tapioca) ma quasi sempre continuano con la pantagruelica porzione di gamberi al burro, un chilo circa.

CAMAMO
Rodovia RN-003, 119 – Distrito Cabeceira
Si trova fuori città, a 10 chilometri dalla Praia de Pipa, ed è stato giudicato il miglior ristorante del Litorale Sud di Natal. Bisogna prenotare per tempo perché lo chef Tadeu Lubambo e sua moglie Alzira Freitas detta Ninha servono solo 6 persone per sera. Lubambo è un autodidatta che si è creato da solo uno stile, lavora quasi esclusivamente con prodotti locali e con le erbe del suo orto, comprese le rose commestibili. Il men+ degustazione costa circa 50 euro e viene servito al lume di candela, ma ne vale la pena: è tutto a base di pesce fresco, frutti di mare, ostriche e gamberi.

CAMAROES POTIGUAR
Rua Pedro Fonseca Filho, 8887 – zona Ponta Negra
Il miglior locale della città per i gamberi, come dice anche il nome. Vengono cucinati in trentra modi diversi e in cucina ci sono anche tre persone adibite totalmente alla preparazione della pasta. C’è anche un ottimo piatto di pesce servito con riso cremoso (una specie di risotto) con piselli e prosciutto. Piatto tipicamente locale è la zucca ripiena di gamberi al sugo di pomodoro, cipolla e cocco. Si beve birrav e si può chiudere con un dessert a base di frutti di bosco, Cointreau e crema di yogurt.

CASCUDO BISTRO’
Rua Seridó, 740 – Praça das Flores – zona Petrópolis
Lo chef Daniel Cavalcanti tenta di portare un po’ di innovazione in questa terra e presenta dei piatti particolarmente elaborati, come il mix di funghi saltati nel burro liquido e conditi con le erbe locali. Molto interessante l’agnello che viene grigliato e servito con una riduzione di Porto. Il filetto di pesce fresco del giorno viene cucinato con il cocco e l’olio di palma. Buona cantina soprattutto argentina , come dessert è interessante la crema di mango con gelato alla crema.

CIPO’ BRASIL
Rua Aristides Porpino Filho, 3111 – zona Alto de Ponta Negra
Luís Alexandre Albrecht Rodrigues e Maurício Manzano vengono da Campinas, Stato di San Paolo, e si sono stabiliti da poco a Natal. Non avendo molti soldi per aprire la loro attività, hanno adattato una costruzione precedente e hanno inventato delle decorazioni che hanno avuto molto successo. Fanno una buona pizza, ovviamente secondo il gusto brasiliano. La preparano nel forno a legna con varie farciture e le portano già divise in otto parti, per poterle dividere tra i vari commensali e assaggiare vari gusti. Si beve un’ottima caipirinha.

DOLCE VITA
Rua Mossoró, 603 – zona Tirol
José Maria Xavier una volta faceva da mangiare per gli amici, a un certo punto ha deciso di far diventare questo hobby una professione. Adesso lo assiste il cuoco Assis Dantas, un ex lavapiatti che ha imparato a cucinare molto bene. Le specialità sono: gamberi alla griglia con fette di patata dolce alla salsa di limone, pesce al cardamomo, ma soprattutto stinco di agnello con contorno di tagliatelle (spesso in Brasile la pasta è un contorno). A pranzo c’è un buffet a prezzi molto accessibili.

FOGO E CHAMA STEAK HOUSE
Rua Doutor Augusto Bezerra de Medeiros, 10 – zona Praia do Meio
La qualità della carne che viene servita è molto elevata, ma in più c’è anche una location spettacolare, con una terrazza che dà sul mare. Vengono serviti 21 tagli di carne differenti e i più insolti sono il baby beef, le costolette, il cosciotto di agnello, la coscia di cinghiale, l’ala di fagiano e il maialino da latte. Oltre alla rotazione delle carni, c’è anche un buffet con molti contorni che propone anche varie prelibatezze tra cui l’aragosta.

LIQUID LOUNGE
Avenida Afonso Pena, 395 – zona Petrópolis
L’idea di base è lavorare sulle materie prime regionali usando tecniche moderne. Lo chef baiano Atemar Cardoso ci riesce abbastanza bene e in piatti che prepara sono molto interessanti. La specialità della casa è un cosciotto di agnello cotto per dodici ore. Non male anche le costolette di maiale con polenta e verdure saltate. Bene anche i dolci fatti in casa e c’è una splendida sala d’attesa che accoglie la gente su divani e poltrone in attesa che si liberi il tavolo.

MANARY GASTRONOMIA E ARTE
Rua Francisco Gurgel, 9067 – Hotel Manary – zona Ponta Negra
Tavolia bordo piscina, clima incantevole, musica soffusa. Un posto ideale per le coppie, che la proprietaria Carla Bagnoli delizia anche con delle ricette interessantissime preparate dagli chef Adaílton Cândido da Silva e Mari Sônia. Si può partire con delle crocchette ripiene per poi passare all’aragosta con le mele e polpa di granchio alla ricotta, ma il meglio a livello di gusto internazionale è il misto di mare: arriva un vassoione con aragosta, gamberi, orata, polpo, pomodoro, cipolle, patate, ananas e mela.

MANGAI
Avenida Amintas Barros, 3300 – zona Lagoa Nova
Tutto qui è legato alla classica cucina locale. I proprietari preparano un immenso buffet dove propongono baiao de dois (una specie di risotto con fagioli e formaggio), buchada (una specie di trippa), carne do sol con panna, lasagne alla mandioca e tanti altri piatti a base di carne e pesce locali. Fuori dal locale ci sono alcune amache che possono essere usate da chiunque. Alla fine del pasto, magari luculliano, chiunque può fare una pennichella. Tanto poi il buffet viene riempito di nuovo e si può ricominciare a mangiare.

PIAZZALE ITALIA
Avenida Deputado Antônio Florêncio de Queiroz, 12 – Rota do Sol – zona Ponta Negra
Un signore che si chiama Jeferson Witame Gomes ha deciso a un certo punto di aprire un ristorante italiano senza avere una cultura delle cucina italiana. Poi allora ha cominciato ad andare e venire dalla Sardegna e ha iniziato a darci dentro aiutato da tre dei suoi cinque figli, Ingrid, di 25 anni, Thiago, di 31, e Caio, di 35 anni. La specialità della casa è il piatto di tagliolini con un super ragù di mare che contiene aragosta, cozze, vongole, granchietti e gamberi. Il pesce al limone è un’altra specialità della casa, ma si può mangiare anche una buona pizza.

REAL BOTEQUIM
Shopping Cidade Jardim, loja 2920 – zona Capim Macio
E’ un baretto e fa parte di un centro commerciale, ma fanno talmente bene da mangiare che il sabato è una lotta poter trovare un tavolo. I piatti sono quelli della tradizione popolare, ma è molto apprezzata la feijoada, il famoso stufato di fagioli neri e carne di maiale che allieta i sabati di molti brasiliani. Si beve birra, tanta bitta di diverse marche.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *