Ristoranti da serie A – 5/MIlano

Quando si arriva vicino a San Siro non è semplicissimo pensare al mangiare. L’attrazione per quel tempio, per quello stadio incredibile, diventa fortissima. Però una partita si può giocare a qualsiasi ora e visto che si tratta di una città famosa per la grandissima proposta gastronomica, è un peccato accontentarsi del panino al baracchino. Si può anche lasciare l’auto in uno dei parcheggi dello stadio e poi farsi una passeggiata nei dintorni. Qualcosa di buono c’è. Se poi c’è una mezza giornata a disposizione per scegliere, meglio ancora.

MILANO ZONA STADIO

AI TRE CAMINETTI
Via Cannizzaro 6 – Milano – 02/48202237
La distanza dallo stadio è 3 minuti di automobile semafori compresi, distanza resa ancora più agevole dal parcheggio. Il locale sembra una trattoria di campagna vecchio stampo, con tanto di orto adiacente e animali da cortile. Cucina prevalentemente milanese tradizionale, ma anche carne alla griglia.

LA BARCHETTA
Via Federico Tesio 15 – Milano – 02/48205116
Difficile trovare una controindicazione per questo locale, che è comodissimo per andare alla partita (basta attraversare la strada ed è già stadio) ma è anche un posto dove si mangia sempre bene, serviti da un personale gentilissimo e con una notevole velocità. La pizza è di alto livello, tutto il resto è eseguito con attenzione e il costo vale la visita.

LA CONTADINA IN TAVOLA
Via Novara 224 – Milano – 02/40912560
Locale di apertura abbastanza recente, sorto al fianco dell’omonimo negozio di mozzarelle e prodotti campani. Ovviamente la base della cucina è proprio quella: mozzarelle, burrate, prodotti del sud ma anche molte specialità mediterranee. Si sta conquistando uno spazio importante nella ristorazione della zona.

LA PESA 2
Via Fantoni 26 – Milano – 02/36514525
La cucina milanese vera, dura e pura, preparata con l’entusiasmo di un gruppo di giovani che si sono buttati in questa avventura. Risotto giallo con ossobuco tra i migliori in circolazione. Ma per chi vuole una buona cotoletta alla milanese o i tradizionali “mondeghili” (polpette) il posto è giusto e la posizione favorevole.

OSTERIA IPPODROMO
Via Novara 127 – Milano – 02/4526524
Espone una bandiera sarda ma per scegliere un vero menù sardo bisogna prenotarlo. Nella sua versione normale è un ristorante che esegue con correttezza e senza eccesivi orpelli i piatti della tradizione con buone materie prime. Hanno molto successo gli antipasti misti, che in pratica sono un pasto completo.

MILANO CON QUALCHE ORA LIBERA

INNOCENTI EVASIONI
Via privata della Bindellina – Milano – 02/33001882
Non lontanissimo, comunque, dallo stadio. In zona Portello, questo locale meraviglioso dal punto di vista architettonico e dell’arredamento, offre una cucina molto creativa che lo chef Eros Picco porta avanti da anni con successo. Quelli che arrivano nel piatto sono piccoli capolavori, con un’attenzione particolare anche per la pasticceria.

LACERBA
Via Orti 4 – Milano – 02/5455575
In zona Porta Romana, centralissimo, prende il nome da una rivista futurista ma propone una cucina con basi molto tradizionali. Il pesce è il re assoluto, viene proposto in tutti i modi sia crudo che cotto, l’ambiente è molto particolare e piacevole. A fianco del ristorante c’è un cocktail bar che viene considerato tra i migliori di Milano.

LES GITANES BISTROT
Via Forcella 2/A – Milano – 02/8394084
Nel cuore del nuovo quartiere modaiolo di Milano, quello di via Tortona. Locale di impronta giovanile ma buono per tutte le età e per tutte le ore, compreso l’aperitivo. Dà il meglio di sé la sera, quando lo chef Davide Callegari dà sfogo a tutta la sua eccezionale creatività con piatti equilibrati nei sapori e spettacolari nella presentazione.

VERTICAL
Viale Lazio angolo viale Montenero – Milano – 392/1805287
Un posto molto particolare, piccolo ma delizioso, in zona Porta Romana. Si è specializzato nell’apericalice, una formula che prevede un calice di vino (la scelta è notevole) e un piatto pieno di prelibatezze in stile cracchiano. E’ anche enoteca da asporto e la simpatia del titolare è contagiosa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *