Ristoranti da Champions: Madrid

madridMadrid è una città che vale un viaggio, al di là della partita di Champions League. Atletico-Juventus è sicuramente un appuntamento ricco di fascino, i vicecampioni d’Europa contro i campioni d’Italia, la squadra di Cerci e del Cholo Simeone contro un gruppo che dopo i due tentativi di Conte vuole finalmente andare avanti in Champions League giocandosela alla pari con chiunque. Ma la città, per chi ha il tempo di visitarla, lascia dentro un raccordo indelebile. Viali, fontane, parchi, edifici storici danno alla capitale spagnola una dimensione internazionale. Si gioca al Vicente Calderon, ma anche una visita al Santiago Bernabeu non ci sta male. Anche questa è storia, pur se storia calcistica.
E poi c’è la tavola. La cucina spagnola in Italia è popolare soprattutto per la paella, che in tutte le sue varianti viene apprezzata anche dagli spaghettofili di casa nostra. Ma la vera libidine ispanica è costituita dalle tapas, quegli assaggini misti che vengono portati per accompagnare un bicchiere di vino o di sangria, un aperitivo che in un attimo si trasforma in cena. E che cena. L’altro grande asso nella manica della Spagna è il prosciutto (jamòn), serrano, iberico, jabugo, bellota, patanegra. Arriva a costare cifre iperboliche (il patanegra) ma è buono anche nelle sue versioni più economiche. Per tutta questa serie di ragioni, da Atletico-Juve al jamon patanegra, Madrid vale molto più di un blitz andata-partita-ritorno.
Proviamo comunque a dare un’idea di come muoversi tra le mille tavole di una capitale fantastica.

RISTORANTI VICINO ALLO STADIO CALDERON

BAR DUMAS
Calle San Epifanio 1 angolo Calle Alejandro Dumas
E’ una caffetteria con cucina, ci si può andare a qualsiasi ora del giorno e della notte, quando la stagione lo permette ha anche una meravigliosa terrazza. Il bar-ristorante viene gestito da una giovane coppia che cucina e serve ai tavoli a prezzi veramente eccezionali.

EL RANCHO MADRID
Paseo de los Melanconicos senza numero davanti al 77
E’ un ristorante argentino (ce ne sono molti a Madrid) e quindi basa quasi tutto sulla carne grigliata, che è di qualità veramente eccelsa. Molto bello già dall’esterno, dà il meglio di sé stesso dentro, con grande attenzione anche ai dolci (ce ne sono anche per celiaci) e un buon rapporto qualità-prezzo.

SPORT ARENA 1903 ATLETICO DE MADRID
Paseo de Los Melancolicos, 67, Porta 23, Estadio Vicente Calderon
Questo non è vicino allo stadio. E’ dentro lo stadio. E’ un pub più che un vero e proprio ristorante, ma i frequentatori giurano che qui si mangiano i migliori hamburger di Madrid insieme a un’ottima birra. La spesa è tra i 10 e i 15 euro, il giusto per chi va a vedere una partita.

CUCINA SPAGNOLA TRADIZIONALE

LA GADITANA
Fuente del Berro, 23
Ha un menù guidato da 25 euro che comprende: prosciutto iberico, pecorino spagnolo, carpaccio di polipo, astice, bistecca, dessert e un bicchiere di vino. Il biglietto da visita è straordinario, ma si possono fare anche molte altre scelte e spendere anche di meno.

MAITIA
Calle de Trueba y Fernandez 16
Ristorante abbastanza piccolo e raccolto, molto accogliente e anche romantico. La cuoca Iria e il proprietario Fede sono veramente in gamba. Fede è anche un mago dei vini che guida il cliente a una scelta perfetta. Il prezzo è fisso: 40 euro a persona, con un servizio meraviglioso.

MARIN
Calle Marques de Viana 19
Aperto da circa un anno, si è subito conquistato le simpatie dei madrileni per l’ottimo rapporto qualità-prezzo e per l’eccellenza delle materie prime che porta in tavola. Carne e pesce escono dalla cucina con la stessa fragranza e vengono serviti con la stessa cura.

PER SUPERCALCIOFILI

DE MARIA FELIX BOIX
Calle Felix Boix, 5
Si trova a brevissima distanza dal Santiago Bernabeu ed è uno dei locali più frequentati dalla gente di calcio, soprattutto di area Real Madrid: calciatori, dirigenti, procuratori. Ristorante argentino, punta tutto su prosciutti meravigliosi e soprattutto su carne sopraffina alla griglia.

TAPAS VERSIONE MODERNA

LATERAL
Paseo de la Castellana 42
Paseo de la Castellana 89
Calle Arturo Soria 126-128
Calle Fuencarral 43
Plaza de Santa Ana 12
Calle Velazquez 57
Un’idea meravigliosa nata nel 1997: trasformare le tradizionali tapas spagnole in piattini molto più elaborati e molto più sfiziosi. Dal primo locale in Paseo de la Castellana se ne sono sviluppati alri cinque, sempre pieni, sempre allegri, sempre pronti a portare in tavola piccole delizie.

PROSCIUTTO E DINTORNI

MUSEO DEL JAMON
Calle Gran Via 72
Calle Alcalà 155
Calle Atocha 54
Calle Marcelo Usera 14
Calle Escoriaza 1
Sono locali fantastici, dove con 12 euro e 50 si può consumare un pasto da far fatica ad alzarsi scegliendo tra una valanga di “entradas” e una valanga di piatti principali, si può mangiare al tavolino o al bancone, si può anche mangiare un panino al prosciutto con una birra per una manciata di spiccioli.

PER CHI NON PUO’ FARE A MENO DELLA CUCINA ITALIANA

A VANVERA
Calle Zurbano 85
Locale aperto da Luigi Bertaccini nell’ottobre 2013 e immediatamente entrato nelle classifiche della città, anche con dei prezzi leggermente più alti della media. Il locale non è molto grande ma si respira Italia a tutti i livelli, soprattutto quando arriva un piatto di eccellente pasta fatta in casa.

DA GAVINO
Calle de Santa Teresa 1
Come è facile immaginare leggendo il nome, il proprietario è sardo. Ma ovviamente a Madrid sarebbe stato restrittivo proporre una cucina solo sarda, così si spazia un po’ in tutte le regioni italiane con alcune proposte deliziose soprattutto tra i primi piatti.

LA PIZZATECA
Calle Leon 26 – Barrio de las Letras
Ci sono pochi posti a sedere ma molta gente non se ne preoccupa. Fa preparare la pizza e se la mangia per strada (siamo a due passi dal Museo del Prado). I proprietari sono italiani, gentilissimi, e hanno deciso di preparare un prodotto che possa piacere ai locali e agli italiani in viaggio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *