Forchette sugli sci

Da dieci anni un appuntamento imperdibile per gli chef stellati italiani e non solo! Audi Chef’s Cup Sudtirol. Una settimana (18-23 gennaio) di incontri, pranzi, cene, merende, aperitivi, feste dove si mangia e si beve in modo meraviglioso. E tra un brindisi e l’altro si scia nel comprensorio dell’Alta Badia.

Gli chef si sfidano anche in pista,  in una gara all’ultimo centesimo sulla parte finale (la più facile) della Gran risa, la pista che ospita lo slalom gigante di Coppa del Mondo.

download

L’idea è stata di Norbert Niederkofler, lo chef del ristorante pluristellato St Hubertus all’interno dell’hotel Rosa Alpina a San Cassiano. Lo affiancano Matteo Metullio del ristorante La Siriola/hotel Ciasa Salares e Giancarlo Morelli chef del ristorante Pomiroeu a Seregno alle porte di Milano.

MatteoMetullioGiancarloMorelliNorbertNiderkofler_©DanielTöchterle_low

Sono 50 gli chef provenienti da tutto il mondo che si esibiranno, sempre tra una curva e l’altra in una settimana in cui finalmente dovrebbe essere arrivata la neve, in show coking e grandi cene. Ci sarà anche sua maestà Massimo Bottura del ristorante la Francescana di Modena, tristellato, in odore di diventare il numero uno dei Fifty Best, la classifica dei migliori cuochi al mondo.

20.01 Gare_Norbert_Niederkofler_by Alex Moling (376)

Bottura sarà ai fornelli nello show coking di giovedi 22 dal titolo “Chefs Art not only in the kitchen”.

Massimo_Bottura,_from_World's_50_Best_Restaurants_Awards_2012

Durante le giornate ci si troverà nei tanti rifugi dell’Alta Badia dove la qualità del cibo e del vino sono una priorità da tempo.

Ma l’appuntamento più importante dal punto di vista culinario sarà la Cena di gala in programma il 20 gennaio presso l’hotel Rosa Alpina di San Cassiano. Si potranno assaggiare le preparazioni di Norbet Niederkofler, del suo secondo Philip Sigwart, Di Metullio, Morelli, di Claude Bosi del ristorante Hibiscus di Londra, dei fratelli austraci Obauer, di Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, della Svizzera Tanja Grandits e di Virgilio Martinez del Central di Lima in Perù: per un totale di 15 stelle Michelin. Il ricavato (320 euro a testa il prezzo per partecipare) sarà devoluto a Cbm Italia Onlus che si occupa di cecità e disabilità in Africa, e Aiutare Senza Confini Onlus impegnata a sostenere i profughi provenienti da Birmania, Myamar che vivono in Thailandia.

 

Da non perdere anche i quotidiani corsi di cucina tenuti dai grandi cuochi.

Ma la parte più divertnte è quella sportiva: lunedì 19 e giovedì 22  sfida sciistica tra gli chef alle 18, venerdì alle 9 sfida a snow golf. Ci sono cuochi che ci tengono di più a primeggiare sulla neve che in cucina.

Per iscriversi alla chef’s cup  andare sul sito www.chefscup.it o scrivere a info@mkteventi.com

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *