DALLA DISCESA LIBERA ALLA CUCINA GOURMET

Riccardo Gaspari domenica 8 febbraio sarà uno dei relatori di Identità di Montagna, giornata dedicata all’esperienza degli chef che lavorano sulle alpi.

DSC02819-02
Il suo El Brite de Larieto a Cortina sta ottenendo continui riconoscimenti.
Per il popolare sito “Dissapore” è il primo di 5 giovani chef da tenere d’occhio nel 2015.
Il suo agriturismo si trova nel bosco, lungo la strada che porta al Passo Tre Croci: c’è un bivio sulla destra qualche chilometro fuori Cortina, e in questa stagione (ora che finalmente è arrivata la neve) sono indispensabili le gomme invernali o le catene.

chef-riccardo-gaspari
Un posto molto lontano dall’immaginario collettivo della Cortina tutta sfarzi e lustrini, e anche un po’ volgare. Un angolo da favola, con la stalla con capre, mucche e maiali a fianco alla vecchia costruzione che ospita il ristorante.
Un menù legato al territorio, ovviamente anche ai prodotti caseari dell’agriturismo che si possono acquistare presso il Caseificio Piccolo Brite in via Alverà a Cortina.

ait_558
Uno di piatti che hanno fatto la giovane storia di El Brite è la tartare di speck, ma in ogni piatto c’è la cura di uno chef che ha avuto la fortuna di essere accettato alla corte si Massimo Bottura, il numero uno dei cuochi italiani. A cominciato a frequentare la cucina de La Francescana di Modena l’anno scorso e ci tornerà quest’anno. “Ho fatto una richiesta tramite amici comuni” racconta Gaspari, “non credevo che sarei mai riuscito e invece è andata bene. Ho imparato tantissimo e voglio continuare a migliorarmi”.
Ma Riccardo Gaspari ha detto la sua anche sugli sci, dai 10 ai 19 anni ha fatto tutta la trafila della giovane promessa della neve. E arrivato fino alla Coppa Europa, correndo 5 gare quando i compagni di squadra erano Fill, Innerhofer e Varettoni. Kristian Ghedina è stato il suo mito, anche se non è riuscito ad avvicinarsi alle sue imprese: “quando è a Cortina ogni tanto viene a trovarmi, viene qui a cena”
Poi la famiglia ha preso in gestione l’agriturismo e lui è finito in cucina.
All’inizio la cuoca era la mamma, con piatti semplici, quelli della tradizione ampezzana, poi Riccardo si è fatto spazio. Complice la moglie Ludovica che lavorava in sala e il desiderio di starle vicino i fornelli sono diventati il suo banco di lavoro preferito.
Nel menù non mancano i classici Casunziei all’ampezzana, ma ci sono piatti più ricercati come gli gnocchi ripieni di formaggio e conditi con una crema di latte.

20150114_205355
Nei secondi si trovano le lunghe cotture a bassa temperatura e l’agnello con la polenta e le patate all’ ampezzana. Dolci naturalmente golosi.
D’estate c’è la possibilità di acquistare dei cestini per un pic nic nei boschi al cospetto delle Dolomiti.

20150114_214604
El Brite de Larieto
Localitá Larieto Strada per Passo Tre Croci
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Telefono: 368 7008083
E.mail : info@elbritedelarieto.it
www.elbritedelarieto.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *