street food e motocross per un week end speciale

Brutti, sporchi e cattivi. Sono quelli del motocross secondo l’iconografia che li accompagna da sempre: infangati o impolverati poco importa. Brutti, sporchi e cattivi con i loro furgoncini pronti a vendere cibo per strada, sono gli ambulanti che una volta vendevano poco più che panini, ma che ora si sono evoluti.

L’odore dell’olio bruciato dei motori e quello delle griglie dove si arrostiscono costine a tutto spiano sono un cocktail che accompagna qualunque evento motoristico negli Stati Uniti, dall’appuntamento della Moto Gp a Laguna Seca alla gara del condominio.

Un connubio che ora arriva in Italia, ma con alcune garanzie di qualità. Perché lo Street Food è diventato di moda e soprattutto goloso.LOW_Poster_20x40 copia

Il 12 e 13 giugno la pista di Maggiora, uno dei templi del motocross in Italia, siamo in provincia di Novara, che si estende su una superficie di 100mila metri quadri, ospita la tappa del mondiale MXGP, MX2, EMX 250, EMX300. La pista di Maggiora è stata recentemente rinnovata secondo le più moderne tecnologie, con un occhio attento anche all’ambiente, proprio perché pur continuando a essere brutti, sporchi e cattivi, anche i protagonisti del cross sono sensibili al futuro.

Maggiora è un paese di circa 2000 abitanti di origini medioevali situato a poco meno di un ora da Milano e a 30 minuti dall’aeroporto di Malpensa, posizionato in una zona collinare limitrofa ai laghi d’Orta e Maggiore.

Il circuito ha un suo ristorante panoramico, ma quest’anno per le strade di Maggiora, proprio nel week end del mondiale, ci sarà MangiaMaggiora, manifestazione dedicata, appunto, allo street food. Roba seria, con il patrocinio di Sloow food e dell’Università di scienze gastronomice di Pollenzo.

MXGP Maggiora

Protagoniste saranno soprattutto le carni piemontesi, naturalmente preparate dai maestri della griglia, come viole lo street food. Non mancheranno piatti tipici piemontesi come la Panissa e il Tapulone, ovvero il risotto con i fagioli e lo spezzatino di asina.

In occasione di Mangiamaggiora, il paese metterà in mostra le proprie vie e piazze caratteristiche, oltre che i cortili più belli. Grazie inoltre alla collaborazione con il Magistrato del Palio delle Botti sarà possibile assistere a una spettacolare esibizione di questo evento storico.

Saranno coinvolti i produttori locali di carne, formaggi e vino. La manifestazione avrà una parte dedicata agli assaggi e una parte di mercato, dove si potranno acquistare i prodotti tipici.

Fritti di mare, farinata, dolci e altre specialità provenienti da altre regioni italiane saranno  proposte nelle vie del borgo. Il tutto ‘annaffiato’ con i vini del Boca. L’antica cantina del paese ospiterà inoltre un percorso degustativo.

Per l’occasione Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta darà vita a percorsi di educazione al cibo ed al gusto all’interno di un cortile del borgo, con proposte d’intrattenimento gastronomico sia per bambini che per adulti.

MXGP Maggiora

Nella serata di sabato 13 giugno, il centro del paese sarà interessato anche da uno spettacolo musicale per intrattenere e divertire i propri ospiti.

Una prima edizione, destinata a consolidarsi nel futuro, a mettere le radici in una delle zone italiane più ricche dal punto di vista gastronomico.

Sono attese non meno di 20mila persone, attratte soprattutto dal rumore del motocross, ma che sapranno apprezzare un offerta golosa da leccarsi i baffi.

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *