Ristoranti da Champions: Oporto

Noi la chiamiamo “Oporto”, un po’ come gli inglesi, mentre i locali la chiamano “Porto”, denominazione che stiamo imparando anche noi italiani. La città ha il suo fascino, anche se non può competere per attrazioni e bellezze con Lisbona. E’ un fascino un po’ decadente ma che vale la pena di essere scoperto. Così come può essere interessante scoprire la gastronomia del nord del Portogallo, che ha influenze spagnole, che gode della pesca oceanica ma anche della ricchissima agricoltura dell’Interno. Continua a leggere

Ristoranti da Champions: Madrid

A Madrid non c’è il mare. E non sempre c’è il sole a dire la verità. Però è una città che può sedurre in qualche modo anche chi è abituato a vedere ogni giorno bellezze paesaggistiche straordinarie come quelle di Napoli. Madrid è una città moderna e modernista, giovane e giovanilista, anche se ha un centro storico che ripercorre una lunga avventura attraverso guerre e conquiste. Una città che vive di giorno e soprattutto di notte, che ha inventato la “movida” e che a ogni angolo di strada propone qualcosa di interessante da osservare. Ovviamente anche a tavola Madrid non si sottrae a questo destino. Magari non ha una scuola che tiene testa a Barcellona o ai paesi Baschi, ma si sta evolvendo velocemente. A Madrid si mangia bene e si può farlo a tutti i livelli. Ci sono ristoranti top, ristoranti eleganti e anche posti dove si può passare un’ora mangiando in compagnia senza svuotare il conto corrente. Cerchiamo di mettere ordine tra queste possibilità. Continua a leggere

Ristoranti da Champions: Lisbona

A LISBONA, SULLE TRACCE DEL MITO

Un viaggio a Lisbona alla caccia di un punto e di una qualificazione che sembrava a portata di mano dopo sole tre partite. Il Napoli ha il dovere di provarci e la gente di Napoli è sicuramente pronta a seguire i suoi ragazzi in una trasferta che vale doppio. Perché è sempre un’emozione sedersi allo stadio Da Luz ed è un vero piacere visitare una città fantastica come Lisbona. C’è però un particolare che non tutti sanno. ruaaA Lisbona ci sono due ristoranti dove si può pranzare o cenare accanto al mito. Eusebio, il più grande giocatore portoghese di tutti i tempi, pranzava quasi tutti i giorni all’Adega da Tia Matilde e cenava quasi tutte le  sere al ristorante Sete Mares. Continua a leggere

Ristoranti da Champions: Zagabria

zagabriaLa delusione dello 0-0 interno contro il Siviglia passerà. Questione di tempo. Magari i super aficionados bianconeri la smaltiranno con un bel viaggio in Andalusia per la partita di ritorno. Ne vale sempre la pena. Intanto però bisogna pensare all’attualità e il primo passo è una trasferta in un paese vicino all’Italia, la Croazia, in una città come Zagabria ricca di storia e di fascino. Con il consiglio di visitare la città vecchia che sarà una sorpresa per tutti, questa è una guida ai ristoranti dove si può sperimentare una cucina interessante come quella croata, ricca di spunti dalla tradizione italiana ma anche di influenze mitteleuropee che possono conquistare.

Continua a leggere

Ristoranti da Champions: Monaco

forchetteDopo l’1-7 di Roma-Bayern, affrontare un viaggio per la partita di ritorno a Monaco è impresa da spiriti forti. Però la città è di quelle che incitano a salire su un aereo o un altro mezzo qualsiasi per andare a fare un giro. Monaco di Baviera ha un fascino molto latino, tanto che qualcuno in Germania la definisce “la più settentrionale delle città italiane” o meno poeticamente “Weltstadt mit Herz”, la metropoli con il cuore. Riassumendo in due righe,. I luoghi da visitare nel centro sono il palazzo reale della Residenz, Marienplatz con il celeberrimo carillon, l’imponente chiesa chiamata Frauenkirche, il mercato Viktualienmarkt. Inoltre ci sono il castello di Nymphenburg, le Pinacoteche, il Deutsches Museum, il Giardino inglese, le terme di Erding, il campo di concentramento di Dachau.
Ovviamente poi c’è l’Allianz Arena, uno degli stadi più belli e più moderni del mondo. Ma questo fa inevitabilmente parte di una eventuale gita legata a Bayern Monaco-Roma. In quanto al mangiare e al bere, la scelta in una città come Monaco è infinita per quantità, qualità, prezzo e genere di cucina. Così bisogna provare a fare un po’ d’ordine in questo oceano di proposte.

CUCINA TIPICAMENTE TEDESCA

BROEDING
Schulstrasse 9
Qui siamo sul raffinato, pur basandoci sulla tradizione tedesca. La cucina è ambiziosa e i prezzi sono alti, ma ci sono molti piatti che meritano di essere sperimentati come il filetto di pesce racchiuso in due cialde di formaggio stile parmigiano con verdurine di stagione. Ma non solo.

DALLMAYR
Dienenstrasse 14-15
Un bistrot collegato a un emporio di delicatessen. Nel negozio si trova tutto il meglio del mondo, nel bistrot si può mangiare con 30-35 euro in un ambiente raffinato e con un servizio di altissima classe, proprio nel centro della città.

GEISELS WERNECKHOF
Werneckstrasse 11
Uno degli indirizzi emergenti che contribuiscono alla crescita della cucina e del turismo bavarese. Utilizza materie prime eccellenti e le tratta in maniera sopraffina. Può legittimamente aspirare a riconoscimenti importanti per il gusto e per la creatività del suo chef.

HOFBRAUHAUS
Platzl 9
La differenza rispetto a molti altri posti è che un’orchestrina suona costantemente musica popolare tedesca. Nel piatto arrivano pietanze tipiche del posto. Wurstel in tutte le declinazioni, carne di maiale e ovviamente una birra di qualità elevatissima.

WEISSES BRAUHAUS
Tal 7
Classica “stube” di marca tedesca, arredata quasi completamente in legno. Ovviamente tutto si basa sulla birra, veramente ottima, che viene servita. Il locale non è grandissimo e a volte bisogna aspettare, ma ne vale la pena per la carne e anche per qualche piatto italiano ben fatto.

CUCINE MEDITERRANEE

NAXOS TAVERNA
Verdistrasse 33
Si trova in una zona pedonale, è un po’ nascosto ma merita la pazienza di una ricerca. Si parte da una base tradizionale greca elaborata con molta cura e servita con enorme cortesia. Esiste anche un menù che consente di degustare un assaggio di tutti i piatti greci tradizionali.

TAVERNA LIMANI
Rotdornstrasse 2
La base è cucina greca, ma ci sono molte variazioni che aiutano il locale a incontrare il gradimento (elevatissimo) della popolazione locale. Servizio molto attento e caloroso, prezzi abbordabili, soprattutto il pesce merita una visita golosa.

UPPER EAT SIDE
Werinherstrasse 15
Si può scegliere tra tapas di ispirazione spagnola, risotti vagamente italianì e carne o pesce alla griglia comunque sempre in stile mediterraneo. Il tutto in un ambiente molto raffinato e con un servizio di altissimo livello.

CUCINE ESOTICHE

HUE HOUSE
Oberläenderstr. 31
La cucina vietnamita, poco conosciuta in Italia, viene considerata dai veri esperti la più raffinata e la più gustosa di tutta l’Asia. Qui viene preparata con grande maestria e servita anche in una maniera cortese e amichevole. E’ un po’ piccolo e serve la prenotazione.

MONGKOK
Kapuzinerstrasse 39
Cucina asiatica in generale, un misto di varie culture gastronomiche in un ambiente modernista. Favolosa lista dei cocktail per cominciare, poi l’ideale è declinare la serata (o il pranzo) verso la parte giapponese del locale, con sushi e sashimi di altissima qualità.

ROYAL INDIA
Westendstrasse 117
La cucina indiana è famosa soprattutto per il curry e qui viene eseguito in maniera straordinaria, come è difficile trovare fuori dall’India. Non è esattamente in centro, ma per chi ama questo tipo di cucina è un breve viaggio che merita di essere fatto anche per la cortesia del servizio.

PER CHI NON RINUNCIA ALLA CUCINA ITALIANA

MIMMO E CO
Kapuzinerstrasse 6
Famosissimo per la pizza, che viene considerata da molti la migliore di Monaco di Baviera. Croccante, cotta nel forno e legno e condita in maniera veramente italiana. Non è in centro città ma raccoglie una clientela molto eterogenea che ci fa apposta per gustare dei piccoli capolavori.

OSTERIA DA SALVATORE
Johann-Clanze-Strasse 79
Riesce ad accontentare anche gli incontentabili italiani che viaggiano all’estero, servendo spaghetti al dente esattamente come se ci si trovasse un migliaio di chilometri più a sud. Le porzioni soprattutto dei primi piatti sono molto abbondanti e i prezzi sono ben proporzionati.

VINPASA
Isabellastrasse 47
Il signor Dante ha un locale un po’ piccolo ma cucina veramente bene secondo la tradizione italiana e serve vini di alto livello. Il punto a sfavore è che non accetta carte di credito, ma in quanto alla qualità del cibo e del servizio si va sul sicuro.

Ristoranti da Champions: Manchester

Commonwealth Suite  MatchdayManchester è una città particolare. Vive molto di calcio e di musica, ma anche di cultura. Il clima non aiuta a sorridere, il tessuto urbano nasce da una base assolutamente industriale. Per i romani che hanno programmato una trasferta legata a Manchester City-Roma la prospettiva è quella di un City Tour abbastanza limitato. Si può dare un’occhiata alla Cattedrale, alla Manchester Art Gallery, al Museo della Scienza e dell’Industria e all’Imperial War Museun. Va un po’ meglio a chi desidera fare un po’ di shopping, perché all’Arndale Centre in Market Street si può trovare praticamente tutto. In Cross Street ci sono i grandi magazzini Selfridges, gli Harvey Nichols e il Triangle Shopping Center. Alla fine di tutto però i veri gioielli di Manchester sono gli stadi. L’Etihad del City è moderno ed è un piccolo gioiello, mentre l’Old Trafford dello United è la storia del calcio cittadino: meraviglioso soprattutto il museo dei Red Devils.
E poi c’è l’aspetto alimentare. La cucina inglese non è mai stata famosa per varietà e creatività, ma negli ultimi anni è uscita dal suo isolamento per adeguarsi al progresso europeo. Molto presente la cuicna indiana, come in tutte le metropoli britanniche. Manchester non arriva ai livelli di Londra per ristoranti stellati Michelin e chef all’avanguardia. Però anche prima e dopo City-Roma qualcosa di interessante si può trovare.

MANGIARE ALL’INTERNO DELL’ETIHAD STADIUM

THE CHAIRMAN’S CLUB
Ristorante di grande eleganza (ci si siede su poltrone di velluto), propone nel prepartita una cena da cinque portate più cocktail di benvenuto, rinfreschi nell’intervallo della partita e alla fine. Può ospitare fino a 220 persone e ovviamente va prenotato per tempo.

THE MANCUNIAN
Ristorante informale e arredato in stile mensa aziendale, intende unire le passioni per il calcio e per la musica che viene trasmessa mentre si mangia. Viene proposto un menù di quattro portate di cucina fusion euroasiatica, rinfreschi nell’intervallo e a fine partita.

ELEVEN
Si trova al pian terreno, proprio all’ingresso della tribuna Colin Bell, e offre la possibilità di veder arrivare le squadre e i tecnici. Non è un vero e proprio ristorante ma un risto-bar che propone un buffet di salatini, tartine e varie amenità più birra, vino e bibite.

THE 1894 CLUB BAR
Prende il nome dall’anno della fondazione ufficiale del Manchester City ed è appunto un bar dove si va soprattutto per bere una birra o una bibita ma che offre anche il classico cibo da bar tipo panini e tartine di vario tipo.

ConnellClubEvents003THE COMMONWEALTH BAR
Un locale gigantesco, situato al primo piano dello stadio all’interno della Tribuna Est (East Stand), con moltissimi tavoli e sedie, l’ideale per stare a chiacchierare in gruppo aspettando la partita. La birra scorre a decalitri ma si trova anche da mangiare.

CITIZENS
Il posto dove si incontrano i tifosi più innamorati del Manchester City, per commentare i risultati e per parlare di calcio senza alzare la voce. Il bar viene definito “onesto, rilassato, accogliente e confortevole”. Si può mangiare nel prepartita e anche durante l’intervallo e alla fine.

ALLOGGIO PIU’ PASTO PIU’ PARTITA

CITY IN THE CITY (CROWNE PLAZA HOTEL)
Il Manchester City ha una convenzione con il Crowne Plaza Hotel che si trova a pochissima distanza dall’Etihad. Chi arriva da fuori Manchester può acquistare un pacchetto che comprende pernottamento più biglietto della partita più pasto di tre portate più drink di benvenuto.

IN CITTA’: CUCINA BRITANNICA

FISH & CHIPS
11, Victoria Square
Il signor Scott frigge una quantità inusitata di pesce e patatine, ma nonostante questo riesce a mantenere un buon livello qualitativo e dei prezzi assolutamente ragionevoli. Ideale per una pausa pranzo, si può scegliere tra vari menù e c’è anche l’opzione del fish & chips d’asporto.

PIEMINISTER
53, Church Street
Qui si mangiano solo “Pie” (si legge “pai”), delle tortine soprattutto salate e ripiene di ogni bendidio (manzo, maiale, cacciagione) tipiche del nord-ovest del’Inghiterra. Si mangia a un prezzo ragionevole e si può scegliere tra un grandissimo numero di birre molto qualitative.

THE ROSE GARDEN
218, Burton Road
In alcuni giorni della settimana ha due menù a prezzo fisso (17 sterline e 95 per 2 portate, 19 sterline e 95 per 3 portate), cucina molto bene l’agnello e in generale le carni alla brace, ma possono attrarre anche la zuppa di piselli, bacon e menta o il pasticcio di coniglio. Servizio molto attento.

IN CITTA’: CUCINA INDIANA

MY LAHORE
18, Wilmslow Road
Posto affollatissimo a tutte le ore, meglio prenotare ma al di fuori degli orari di punta si riesce a farsi recuperare un tavolo. Molto ben arredato e illuminato, si basa sulla cucina indiana ma spazia anche in altre direzioni (Italia compresa) con materie prime di primissima scelta.

PUNJAB TANDOORI
177 Wilmslow Road
Il tempio del vero curry indiano a Manchester. Lo preparano in maniera sublime, con estrema cura anche nella scelta di tutte le altre spezie. La tecnica di preparazione del cibo è elevatissima e anche le materie prime sono scelte con grande cura, poi servite con estrema cortesia.

SUNSKRUTI
95, Mauldeth Road
Cibo indiano, ma secondo la cultura vegetariana, addirittura quasi vegana. Ha una proposta straordinaria e il consiglio è quello di studiare il menù sul sito prima di andarci, perché altrimenti ci si impiega tantissimo. Ci sono anche contaminazioni cinesi e giapponesi.

IN CITTA’: PER CHI NON RINUNCIA A PASTA E PIZZA

LE DELICATEZZE DI BRUNO
564, Ashton New Road
Sembra fatto apposta per il prepartita, visto che si trova fuori dal centro e a due passi dall’Etihad Stadium. La pizza di Bruno viene considerata la migliore di Manchester, ben cotta e ben condita, ma meritano una segnalazione anche i fritti di mare e il tiramisù, a prezzi abbordabili.

MAMMA MIA
54 Hulme Road
Strizza un po’ l’occhio anche alla Spagna servendo delle tapas, ma la sua forza è la cucina italiana tradizionale, che parte con le bruschette molto ben tostate e condite, passa per la pasta fatta in casa e spazia tra risotti e dolci della tradizione italiana.

OLIVE
4 Lloyd Street
Si trova in posizione centrale e quindi ha prezzi leggermente più elevati rispetto agli altri italiani. I primi sono tutti piatti della tradizione italiana, pasta o risotto, mentre alcune pizze sono un po’ adattate al gusto inglese, così come i piatti principali soprattutto di carne.