Una trattoria dove tutto è viola

peposoC’è un posto a Firenze dove l’amore per il colore viola trasuda da ogni muro, dove la prima parte della settimana trascorre commentando il risultato della domenica precedente e la seconda parte passa invece nell’attesa del prossimo impegno. Correzione: ci sono molti posti a Firenze dove si vive così, ma in piazza San Lorenzo c’è quella che in maniera molto fiorentina si chiama “Trattoria Toscana Gozzi Sergio”, un posto del cuore, un locale dove solo i fortunati riescono a entrare e sedersi immediatamente perché la coda è sempre interminabile, dove campeggiano le foto di Batistuta, di Antognoni e soprattutto della Fiorentina scudettata. Continua a leggere

Un mondo di maxi schermi e buone tavole

Trovare dove vedere le partite dei mondiali su grande schermo non sarà difficile. Ogni quattro anni il rito si ripete e più l’Italia avanza nel torneo più si espande a macchia d’olio.

A Firenze ci saranno due mega schermi in un posto speciale che sembra fato apposto perché forchette a centro campo se ne occupi.

foto

Il Mercato Centrale costruito nel 1874, progettato dallo stesso architetto della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, da poco più di un mese ha ripreso vita. Un progetto ambizioso per un luogo storico del capoluogo toscano dedicato al cibo di qualità. La struttura (3000 metri quadri) che naturalmente si affaccia su Piazza del Mercato, a due passi dalla Basilica di san Lorenzo, ospita  botteghe tradizionali che nobilitano gli artigiani del gusto. Pane e pasticceria, pesce fresco, fritto e polpette, frutta e verdure, carne e salumi, mozzarella di bufala, formaggi, cioccolato e gelato, pasta fresca, enoteca, lampredotto, tramezzini: tutti i chioschi sono gestiti da commercianti artigiani con in comune la passione per la loro professione. Continua a leggere