Un mondo di maxi schermi e buone tavole

Trovare dove vedere le partite dei mondiali su grande schermo non sarà difficile. Ogni quattro anni il rito si ripete e più l’Italia avanza nel torneo più si espande a macchia d’olio.

A Firenze ci saranno due mega schermi in un posto speciale che sembra fato apposto perché forchette a centro campo se ne occupi.

foto

Il Mercato Centrale costruito nel 1874, progettato dallo stesso architetto della Galleria Vittorio Emanuele di Milano, da poco più di un mese ha ripreso vita. Un progetto ambizioso per un luogo storico del capoluogo toscano dedicato al cibo di qualità. La struttura (3000 metri quadri) che naturalmente si affaccia su Piazza del Mercato, a due passi dalla Basilica di san Lorenzo, ospita  botteghe tradizionali che nobilitano gli artigiani del gusto. Pane e pasticceria, pesce fresco, fritto e polpette, frutta e verdure, carne e salumi, mozzarella di bufala, formaggi, cioccolato e gelato, pasta fresca, enoteca, lampredotto, tramezzini: tutti i chioschi sono gestiti da commercianti artigiani con in comune la passione per la loro professione. Continua a leggere

Regali di Natal: aragosta, fejoada e Italia-Uruguay

FBL-WC2014-NATAL-FEATURENatal è la capitale dello Stato di Rio Grande do Norte. Stato molto povero ma anche meraviglioso dal punto di vista naturalistico. Natal è una capitale abbastanza piccola, diversissima da metropoli come Rio e San Paolo. Una città ancora a misura d’uomo nella quale persino le spiagge cittadine sono abbastanza frequentabili. La Praia do Forte, che si trova vicino ai resti di una fortificazione costruita dagli olandesi, è molto ampia e totalmente libera. Discreta anche la Praia dos Artistas. Basta però uscire di 5 chilometri dalla città passando per la Via Costeira e si arriva alla spiaggia di Ponta Negra che ha un suo perché. Il trionfo della bellezza naturale però si trova a pochi chilometri dalla città dove si trova la riserva naturale di Praia de Pipa. Un’estensione immensa in cui una vegetazione tropicale si alterna con spiagge di sabbia bianca e scogliere a strapiombo sul mare. L’Italia gioca a Natal la terza partita del girone, quella contro l’Uruguay. Occasione d’oro per andare a scoprire una zona veramente interessante dal punto di vista turistico e per assaggiare qualcosa di buono. Quella di Natal è una cucina tendenzialmente povera che però raccoglie moltissime influenze e finisce per diventare incredibilmente ricca. Ecco una piccola mappa dei posti dove andare. Continua a leggere

A Rio si balla ma si mangia (bene) e si beve (pure)

BRAZIL-CHRIST THE REDEEMER-FEATURERio de Janeiro è la capitale mondiale del turismo quando non c’è il Mondiale, figuriamoci in questo mese. La chiamano “Cidade Maravilhosa”, la città meravigliosa, e non è una fama usurpata. I panorami sono tra i più belli del mondo, i colori sono tutti quelli che esistono in natura, la gente è sempre pronta a fare festa. Rio non è una città qualunque, ma è l’insieme di tante città, tutte diverse tra loro, tutte strutturate come se il mondo cominciasse e finisse lì. Continua a leggere