Guida Europei: 3-Tolosa

 

ToulouseLa Svezia di Ibrahimovic sarà l’avversaria dell’Italia venerdì 17 giugno (occhio alla superstizione) allo Stadium Municipal di Tolosa. Siamo nel sud della Francia e la città, pur essendo poco considerata nei circuiti turistici tradizionali, ha un suo fascino particolare. Detta anche “città rosa” per il colore dominante dei suoi edifici, ha alle spalle quasi 2300 anni di storiae ha uno straordinario patrimonio artistico sia religioso che civile. Una città che merita di essere vissuta al di là di una partita di calcio e che propone una  ricchissima scelta gastronomica che proviamo a ordinare per generi.

 

CUCINA TRADIZIONALE FRANCESE

ANGES ET DEMONS (1 Rue Perchepinte, tel. +33561526669)

Pareti con mattoni a vista e arredamento di classe, ma anche una cucina di alto livello basata su tecnica moderna e prodotti del territorio. Molto quotato sulle guide gastronomiche francesi, presenta un menù degustazione molto, molto interessante che costa 80 €.

LA CABANE (37 Avenue de Grande Bretagne,  tel. +33561155356)

Tutto il meglio che arriva dal mare, cucinato con grande passione e competenza, compresi piatti a base di aragosta. Frutti di mare di tutti i tipi, come se piovesse, sempre freschissimi. L’avvertenza è che i costi sono adeguati al grande prestigio dei prodotti proposti.

LA VACHE SOUS LE POMMIER (6 Place Laganne, tel. +335983027152)

Offre una cucina tipica della Normandia totalmente fatta in casa. Molto importante la presenza del pesce fresco e dei frutti di mare. Per un pasto completo (antipasto più piatto principale più dessert) si oscilla tra i 35 e i 40 €. Da provare le crocchette al Camembert, piatto  tipicissimo della Normandia.

LE CHAI SAINT-SAVEUR (30, Rue Bernard Mulè, tel. +33561542720)

Un’enoteca più che un ristorante tradizionale, ha una carta di vini tra le migliori di tutta la città ma ha anche uno chef, Jean-Christophe Lassalle, che riesce a servire pietanze all’altezza dei vini che vengono serviti. Nelle belle giornate l’ideale è mangiare in veranda.

LE LOUCHEBEM “LE BOUCHER” (Marché Victor Hugo- 1° piano, tel. +33561121252)

Fa parte del mercato Victor Hugo ed è gestito da un macellaio. Questo significa che si mangia soprattutto carne, di altissima qualità. Si può scegliere tra 21 diversi piatti carnivori e ovviamente c’è la possibilità di assaggiare il foie gras della casa che è molto quotato.

L’EPILOGUE (47 Rue Mets, tel. +33561217969)

Ben arredato, anche con stile, punta tutto sulle materie prime quasi a chilometro zero e su un concetto di cucina molto casalinga, a prezzi assolutamente abbordabili  perché il piatto del giorno costa 10 € e accoppiato a un dessert o a un antipasto arriva a 15 €.

LE SAINT SAUVAGE (20 Rue des Salenques, tel. +33561235686)

Si mangia con circa 15 € a pranzo e con circa 35 € a cena. I prodotti sono tutti provenienti  dal territorio circostante e la filosofia di cucina è tipica del sud-ovest della Francia. Per la verità è un ristorante adatto alle coppie, ma anche per un gruppo di amici po’ adattarsi.

LE COLOMBIER (14 Rue Bayard, tel. +33561624005)

Si autodefinisce “il tempio della cucina del sud-pvest”. Lo chef Alain Lacoste, nonostante il cognome, non fa magliette ma piccoli capolavori in cucina accompagnati da vini francesi con ricariche oneste. A pranzo menbù da 19 e 23 €, la sera si cena con tre formule diverse da 27,50 €, 32 € o 39 €.

L’OS A MOELLE (14 Rue Roquelaine, tel. +33561631930)

Foie gras della casa, cassoulet d’anatra, gamberi all’anice: sono solo tre dei piatti che questo ristorante veramente tipico e veramente legato alla tradizione locale può offrire ai suoi commensali. Si spendono circa 40 € a persona e mettono subito in chiaro che i piatti caldi sono fatti al momento e richiedono 25 minuti di preparazione.

MEET THE MEAT (Boulevard de Strasbourg, tel.  +33561485059)

Tradizione allo stato puro, am biente semplice ma con servizio molto accurate. La particolarità è che lo chef offre un’insalata come antipasto, poi i piatti principali vanno dai 18 ai 25 €, i dolci sui 6 €. Particolarmene indicato per chi maa la cucina di terra e la carne soprattutto

MICHEL SARRAN (21 Boulevard Armand Duportal, tel. +33561123232)

Basta vdere le foto per innamorarsene. !Qui è una casa più che un ristorante”, scrivono sul loro sito. La cucina è di una raffinatezza estrema e ammantata di modernismo. A pranzo c’è un menu da 55€, mentre la sera bisogna rassegnarsi a investire 100 € per un’esperienza indimenticabile.

 

CUCINA INTERNAZIONALE

LE MAHARAJA (46 Rue Peyrolières, TEL. +33534305012)

Propone una cucina indiana ricchissima, nel senso che ha piatti provenienti da varie zone di quell’immenso Paese. Si può spendere poco, pochino o pochissimo. Ci sono dei menù completi che costano 8 € e altri un po’ più elaborati che vengono proposti a 50 € per due persone.

LE PETIT RAJASTHAN (1 bis Rue Jules Chalande, tel. +33561237734)

Nel pieno centro di Tolosa propone da oltre vent’anni non una vaghissima cucina indiana ma quella specifica del Rajasthan, come dice il nome stesso. Il menù è ricchissimo, ma per chi non conoscesse questi piatti nello specifico esistono dei menù guidati da 13 € o da 22,50 €.

LE SUKHOTHAI (37 Rue Matabiau, tel. +33561628470)

Un angolo di vera Thailandia nel pieno centro di Tolosa. Pollo al curry verde e gamberi saltati o pesce in insalata di mango sono alcune delle specialità che si possono sperimentare in questo locale ben curato dove mediamente si spendono 25 € per una cena e 15 € per un pranzo.

SANDIBAD (4 Rue Amélie, tel. +33562176774)

Ambiente raffinato e orientaleggiante che propone una cucina libanese di pregio. Il servizio è molto accurato ed è ottima l’idea di proporre un menù degustazione con molti assaggi a 26€ per tutti quelli che non conoscono questo tipo di cucina comunque molto interessante.

SHALIZAR (100 Rue Achille Viadieu, tel. +33561326955)

La cucina iraniana in Italia non è molto conosciuta, ma ha una grande tradizione e un notevole assortimento. La carta varia spesso, adattandosi alle stagioni. Interessante la formula di tre antipasti più un piatto principale più un dessert al prezzo fisso di 17,50 €.

 

QUALCOSA CHE NON C’ENTRA NIENTE

SO BRITISH (11 Rue Peyras, tel. 0033561383088)

Sembra di essere a Birmingham o a Manchester invece che a Tolosa. Sala da tè in stile barocco e perfettamente uguale ai locali analoghi che si trovano oltre Manica, dove si possono gustare a parte il tè anche muffins, pudding, cheese cake e tutto quyello che può accompagnare una tazza di tè dalle 11 alle 2 di notte.

 

PER CHI VUOLE SAPORI ITALIANI

CAFFE’ COTTI (108 Boulevard Silvio Trentin, tel. +335981192225)

Fa arrivare ogni giorno affettati freschi e formaggi dall’Italia, ma ha un menù molto vario che comprende pasta ai frutti di mare e ovviamente la pizza, che viene cotta nel forno a legna. C’è anche qualche strizzata d’occhio al gusto francese, come i ravioli al foie gras.

LA TRAVIATA (32 Rue Sainte-Ursule, tel. +33561123399)

Il nome altisonante può mettere soggezione, ma in realtà si tratta di un normale ristorante italiano che cucina cose tradizionalissime tipo i saltimbocca alla romana o le melanzane alla parmigiana con un ottimo rapporto qualità prezzo, circa 25 € per un pasto completo.

PIZZA LUCE (7 Rue des Trente Six Ponts, tel. +33561551264)

Riscuote un grandissimo successo tra la popolazione locale ma può essere anche un buon indirizzo per italiani doc. Tutto viene fatto in maniera artigianale e la scelta di pizze è veramente infinita, con un servizio decisamente cortese e con la possibilità di comprare e asportare.

PIZZERIA DU VAUDEVILLE (2 Place Roger Arnaud – tel. + 33561201544)

Abbastanza simile  a una pizzeria italiana, anche come prezzi (una pizza va mediamente sui 7,5 €). Il prosciutto è rigorosamente italiano, volendo si può ordinare anche il foie gras (altrimenti non saremmo in Francia), in assoluto si mangia con una ventina di euro a testa.